crema di lattuga

Questa ricetta l’ho trovata su una pagina del portale di Fastweb, la condivido qui anche se non l’ho ancora provata. Certo non è una ricetta adatta agli intolleranti al lattosio.

Ingredienti per 4 persone:
– 3 cespi di lattuga
– 70 g di burro
– un pizzico di zucchero
– salsa besciamella
– 1/2 dl di panna da cucina
– latte
– crostini di pane
– foglioline di cerfoglio
– noce moscata
– sale, pepe

Preparazione:
Sbollentare le foglie di lattuga per 10 minuti, scolarle, strizzarle, tagliarle finemente e farle stufare in 40 g di burro. Condire con sale, pepe, zucchero e noce moscata, unire la salsa besciamella e cuocere a fuoco piuttosto moderato per 30 minuti. Passare il tutto al setaccio, aggiungere il latte caldo in quantità sufficiente a ottenere una crema di media consistenza e far prendere l’ebollizione. Completare la crema di lattuga, fuori dal fuoco, con la panna da cucina liquida calda e qualche pizzico di foglioline di cerfoglio. Accompagnare con crostini di pane dorati nel rimanente burro.

Annunci
Published in: on gennaio 20, 2012 at 3:17 pm  Lascia un commento  

il Mischietto di Lidia

dedico questo post a mia mamma che ci ha lasciato poco più di 2 mesi fa … la ricetta è sua ed è nata prendendo spunto da quello che aveva nel frigo un lunedì qualsiasi verso l’ora di pranzo ….

Ingredienti:
cetrioli
mozzarella
pomodori
cipolla rossa
tonno
ravanelli (non sempre necessari)
olio e sale

tutto ovviamente a vostro insindacabile gusto

Se provate questa semplice, ma vi assicuro gustosissima, ricetta, lasciate un commento qui, mi farebbe estremamente piacere.

Published in: on aprile 9, 2011 at 12:07 am  Lascia un commento  

Crauti

Io effettivamente credevo che preparare i Crauti fosse molto più complicato e lungo, invece la preparazione è semplicissima, ma lunga, ci vorrà circa un’oretta. (Sempre un grazie a Monica)

Ingredienti:
olio
aceto
acqua
sale
pepe in grani
1/2 cavolo cappuccio

Preparazione:
In una pentola mettete un paio di cucchiai abbondanti di olio.
Poi mettete il Cavolo lavato e tagliato a striscioline, sale e qualche grano di pepe nero per insaporire.
A fuoco medio mischiate il cavolo in modo che si “sporchi” con l’olio.
Aggiungete una bottiglia di aceto e poi acqua (come proporzioni calcolate 3/4 di aceto e 1/4 di acqua) fino a ricoprire il cavolo e fate cuocere per tanto tempo, finchè il cavolo non diventa morbido.
Se durante la cottura assaggiate e si sente troppo per i vostri gusti il sapore di aceto potete aggiungere dell’acqua.
A fine cottura se il “sugo” non si è ritirato del tutto potete prendere i crauti con la shiumarola o scolarli.

Buon Appetito

Published in: on luglio 1, 2010 at 1:09 pm  Lascia un commento  

Puntarelle

Eccomi qui oggi per illustrare una verdura tipica Laziale: le Puntarelle.

puntarelle

Questa verdura deriva dallce foglie più interne della Catalogna Spigata, o anche Cicorione, o anche Cicoria Asparago.

cicorione

Queste foglie vengono tagliate in sottili listarelle e poi messe in acqua gelata per circa 30 minuti per farle arricciare.

Uno dei pochi piatti che di solito accolgono consensi favorevoli da chiunque lo assaggi.

La ricetta per il condimento di questa prelibatezza è la seguente:

Ingredienti
200 grammi di puntarelle
1 cucchiaio di pasta di acciughe (oppure 7 acciughe)
4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
2 cucchiai di aceto balsamico
pepe
1 spicchio di aglio

Preparazione
Tagliare finemente l’aglio e mischiatele con la pasta di acciughe (si dovrebbero usare le acciughe vere, ma io trovo notevolmente più comoda la pasta di acciughe; le acciughe vanno dissalate e deliscate, non è piacevole sentirsi anche solo una fine spina mentre si gustano le puntarelle), l’olio, l’aceto e il pepe. Il sale non è necessario dato che le acciughe già insaporiscono notevolmente il condimento.

Variante:
Ho letto come variante l’aggiunta di un cucchiaio di panna da cucina per far amalgamare tutot meglio e far aderire meglio alle puntarelle, io non ho mai provato, ma mi incuriosice.

Published in: on marzo 29, 2010 at 4:44 pm  Lascia un commento