Rugantino

Sabato scorso sono stato per la prima volta in questo ristorante e devo dire che ne sono rimasto notevolmente deluso.
Tutto ha lasciato a desiderare, il servizio, la qualità del cibo, il costo. Ma andiamo con ordine.

Era un compleanno e la tavolata era numerosa, anche se non troppo, eravamo 12; inizialmente abbiamo ordinato della focaccia e del prosciutto un po’ per tutti; da come aveva ordinato il mio amico immaginavo ci portasse delle focacce e dei taglieri o vassoi con del prosciutto, invece ci hanno portato 3 focacce con sopra 4 fette striminzite di prosciutto, da notare che le focacce erano a temperatura ambiente, nemmeno tiepide, sebbene fossero comunque morbide e buone, niente di eccezionale, ma buone.
Poi abbiamo ordinato un piatto a testa, chi un primo, chi un piatto di carne, chi del pesce.
Io e un mio amico abbiamo preso quello che su menù era il “Gaucho” e prometteva “filetto alla griglia con verdure alla griglia, mais e riso grigliato e un crostone di pane geigliato”; la carne oggettivamente era buona, al sangue come chiesto, morbida e molto saporita. Ahimè non può dirsi lo stesso del resto: le verdure grigliate erano 5 fette, una di melanzana, due di zucchine, una di zucca, una di carciofo, e il carciofo e la melanzana sapevano talmente di pesce da farmi venire anche un conato. Il riso era un pugnetto (2 forchettate); del mais nemmeno l’ombra; e il “crostone” era una fettina di pane lunga e stretta, alta mezzo dito (forse meno), se qualcuno mi scrive crostone, io non mi immagino una fetta di pane striminzito più piccolo della più umile delle bruschette.
Un’altra persona ha preso un filetto ai frutti di bosco (beh scelta anche anomala), e i frutti di bosco non erano surgelati, ma erano ancora freddi da congelatore … mi domando quanto ci voglia a scaldare a un microonde dei frutti di bosco, 5 minuti?
Per i primi, ho sentito pareri contrastanti, la pasta ai 3 guanciali pare fosse buona, mentre invece non c’è stato lo stesso giudizio per la carbonara rinforzata o per la pasta colorata al salmone, che doveva avere tra gli ingredienti anche le patate, di cui in realtà non se ne è vista traccia.
Successivamente non essendo stati saziati dai piatti (che non erano abbondanti) abbiamo ordinato altre 3 focacce con prosciutto e 3 piatti di patate fritte; inutile dire che le patate erano palesemente surgelate e sono state poco cotte, le patate erano esternamente troppo morbide e chiare.
Abbiamo proseguito con i dolci che hanno riscosso più successo, anche se io un creme caramel flambè non lo avevo mai visto.
Tutto innaffiato da 2 bottiglie di vino bianco, qualche bottiglia di acqua, un paio di bottiglie di coca e alcuni caffè a fine sera.

Dopo aver analizzato la qualità del cibo analizziamo il servizio; erroneamente è stato scambiato un piatto tra due commensali, il piatto destinato a D. è stato preso da M. … nessuno se ne era accorto, nemmeno M. che aveva ordinato della pasta, mi pare, con la cernia e invece ha avuto la pasta di D. a base di salmone … BAH … comunque, quando oramai tutti avevamo finito di mangiare, D. ancora non aveva ricevuto il suo piatto, quindi ha chiesto notizie e abbiamo scoperto dello scambio, solo che uno scambio presupponeva che D. ricevesse non il suo piatto che era stato scambiato, ma l’altro piatto … quindi alla fine dei conti ci è stata portata un ordinazione in meno.
D. ha dovuto aspettare poi che il suo primo venisse cotto dall’inizio (quindi ha aspettato un bel po’), per poi vedersi servito qualcosa che era vagamente quello che aveva chiesto. La pasta al salmone sopra citata che non aveva alcun sentore delle patate che dovevano esserci.

Passiamo al prezzo: un antipasto, un piatto a testa (chi pasta chi carne), un dolce (anche se non tutti), vino bianco, acqua, caffè 30 euro; dulcis in fundo alcuni il giorno successivo hanno avuto (permettetetmi il francesismo) “il cagotto”.

Decisamente voto negativo per questo posto: alcuni dei miei amici c’erano già stati e il secondo tetativo è stato disastroso come il primo.

Indirizzo:
Rugantino
Via stoccolma, 13
Roma, zona: Torrino (dietro il SIC)
Tel. 0652279646
Chiusura: Lunedì (da verificare)

Voto

Published in: on gennaio 10, 2012 at 2:53 pm  Lascia un commento  

il Circolo di Scareno

Sono appena tornato da una bella vacanza di qualche giorno in montagna a Verbania a trovare dei cari amici e finalmente sono stato portato in un posto che per me da anni era solo leggenda (nel senso che ne avevo sentito parlare, avevo sentito storie di magnate incredibili e basta), ma finalmente questa leggenda è divenuta realtà e le aspettative non sono state affatto disilluse, come ahime spesso accade; nonostante sia stato portato in questo ristorantino a pranzo e si sa, a pranzo ci si tiene sempre un po’ ….. beh diciamo ci si “tiene”, è meglio mettere le virgolette.

Il posto è piccolino e accogliente, apparentemente un bar con 3 tavolate lunghe (circa ognuna da una decina di persone circa, forse di più). Appena arrivati il proprietario vedendo una faccia nuova (la mia) sorridendo mi indica e dice al mio amico “ah una nuova vittima da iniziare?” … beh mi sono ben difeso … eheheheh

Appena entrati abbiamo visto subito la tavola imbandita, con tutto ciò che sarebbe stato l’antipasto, cipolline, peperoni arrosto, funghi, carpaccio di vitello (credo) macinato, lardo (si scioglieva in bocca), salame e mortadella di fegato (a quanto pare una specialità leggendaria che devo dire mi ha stregato)… mentre mangiavamo tutto innaffiato da buon vino e gustoso pane il mio amico mi indica il tavolo dietro di lui dicendomi “non ti abbuffare, guarda che poi i formaggi devi assaggiarli tutti” … dietro di lui sul tavolo ci saranno state circa 6 o 7 forme di formaggio …
Il pasto però prima di arrivare al momento dei formaggi prosegue con un piatto di gnocchetti con ragu seguito da uno stufato di capriolo con cannella e patate che era la fine del mondo (almeno a me è sembrato di sentire la cannella)…. alla fine sono arrivati quei formaggi (formaggi che potete comunque andare ad acquistare) e confesso che sono riuscito a stento ad assaggiarli tutti ….
Dopo sono arrivati i liquori (tra cui quello alla camomilla che era buonissimo, il genepy, la genziana, liquori al miele, al mirtillo, ai frutti di bosco) che possono essere acquistati e che DEVONO essere acquistati.
Poi sento il mio amico dire “devi portargli il fil di fer” e io pensando al filu ferru sardo ho sperato che mi aiutasse un po a digerire .. invece arriva questo loro “vov” caldo con sopra panna e cannella che era …. wow

Beh non posso dirvi la spesa a quanto ammontava in quanto non ho pagato io, ma vi assicuro che se passate da quelle parti sarebbe un peccato perdere un pasto e una compagnia del genere.
Vi lascio l’indirizzo trovato su un vecchio articolo di gente viaggi del 2008 trovato qui

Indirizzo:
il circolo di Scareno
via alla chiesa 50
28812 Scareno (VB)
tel. 0323 409322
cell. 347 4353189

Voto

Published in: on settembre 9, 2011 at 7:56 pm  Comments (1)  

Osteria dell’Orsa

Questo è un posto dove vado regolarmente ogni volta che capito a Bologna. Il posto è rinomato non solo tra i turisti, ma anche e soprattutto tra i bolognesi.
Inutile dire che difficilmente quando ci passo prendo qualcosa che non siano le tagliatelle al ragù, talvolta nemmeno faccio finire al cameriere di dire quello che hanno (almeno le volte che non ci da il menù e ci elencano loro i piatti).
Oltre alla simpatia del personale, all’ottima qualità della cucina, all’arredamento rustico e al pergolato esterno per l’estate, fa da cornice un prezzo decisamente competitivo se tenete conto che l’osteria si trova in pieno centro.
Questo il menù e i prezzi dell’ultima volta che sono stato li, un paio di mesi fa:

1 lt di rosso della casa 7€
1 lt di Acqua 1,5€
2 tagliatelle al ragù 6€ cad.
1 Brie caldo miele e noci 7,50€
1 crostone toscano 4€
1 tiramisù 3,50€
2 calici di Porto 2,50€ cad.

40,00€ in 2

Indirizzo:
Osteria dell’Orsa
Via Mentana 1/F
tel. 051 231576
Chiusura: —-
Sito WEB

Voto

Published in: on agosto 4, 2011 at 4:01 pm  Lascia un commento  

The Perfect Bun

Oggi a pranzo con il mio collega abbiamo provato questo posto nuovo che aveva visto lui per caso su internet e devo dire che ne siamo rimasti notevolmente colpiti.
Birra alla spina servita non fredda, ma ghiacciata in bicchiere freddo e bacon cheesburger contornato da patate fritte, su questo panino ci sono da dire due cose fondamentali: le patate fritte erano vere, con tanto di coccia e la carne era uno spettacolo alla vista e al palato. A parte nel piatto c’era anche da poter mettere nel panino la classica foglia di insalata, una fetta di pomodoro e una fetta di cetriolo (vero).
Il costo è assolutamente onesto per la mega porzione che ti portano a tavola.
Abbiamo visto passare anche altri piatti (non panini) altrettanto succulenti alla vista e abbondanti, tipo un filetto contornato da taaaaaaaaaaante patate.
Vi consigliamo inoltre di chiedere (non c’è disponibile sul tavolo) la salsa barbecue; la fanno loro ed inutile dire che non ne ho mai assaggiata una così buona.
Promosso a pieni voti.

credo la prima volta in cui vedo un'immagine pubblicitaria (è presa dal loro sito) fedele a quello che poi ti servono a tavola

 

1 Bacon Cheeseburger 11€
1 Heineken media (0,5lt) alla spina 3,5€
14,5 € cad.

Indirizzo:
The Perfect Bun
Largo del teatro valle 4
Rome, Italy, 00186
email:
info@theperfectbun.it
tel: 0645476337
Chiusura:
Sito WEB

Voto

Published in: on febbraio 10, 2011 at 2:50 pm  Lascia un commento  

Ai Spaghettari

Un paio di giorni fa in giro per Trastevere mi sono ritrovato a cenare in questo ristorante, devo dire che la cucina è molto buona, di ottima qualità tutto, anche il pane fresco…
Il ristorante ha i tavolini fuori anche d’inverno con i classici funghi, l’arredamento della sala interna non l’ho visto quindi non posso giudicarlo.
Insomma vale la pena, ma (visti i prezzi) vale la pena di tanto in tanto non essendo proprio economico… certo è sempre un ristorante in pieno Trastevere.

1 lt di rosso laziale (Riflessi Rosso Circeo) 10€
1 lt di Acqua 2,5€
1 Spaghetti alla Carbonara 8,70€
1 Tonnarelli Gamberi e Zucchine 10,50€
2 Saltimbocca alla Romana 13,50€ cad.
2 Patate al Forno 4,50€ cad.
2 Pane 1€ cad.
1 Creme Caramel 5€
1 Panna Cotta 5€
1 Grappa

79,70€ in 2

Indirizzo:
Ai Spaghettari
P.zza San Cosimato 58-59-60
tel. 075800450
Chiusura: aperto tutti i giorni a pranzo e la sera fino alle 2

Sito WEB

Voto

Published in: on novembre 19, 2009 at 5:26 pm  Comments (1)  

Augusto

Tipica Osteria romana alla vecchia maniera nel cuore vero di Roma a Trastevere, tavolacci e tovaglie di carta su cui a fine serata viene scritto il conto di quello che si è mangiato.
A parte il valore affettivo che ha per me questo posto, devo dire che è un ottimo posto dove poter mangiare della buona cucina romana senza rischiare di farsi spennare come nei molteplici posti per turisti di cui il centro è zeppo.
Qui potrete alcuni primi tra cui una cacio e pepe fatta ad arte, con il cacio e il pepe sopra la pasta e un po’ di acqua della cottura, non quelle oscenità fatte con panna o latte che rifilano in molti ristoranti di “cucina romana”, anche il brasato è qualcosa di spettacolare, con la carne che si scioglie in bocca.
Vi consiglio di anticipare l’orario di cena per andare in questo ristorante, in quanto non si prenota, ma ci si mette diligentemente in fila fuori dal ristorante in attesa che un tavolo si liberi …. e se arrivate dopo le 21 rischiate di stare in fila parecchio ma soprattutto rischiate di trovare poco da mangiare o comunque di non trovare i piatti migliori.
Oltre alla sala interna ci sono anche alcuni tavoli fuori dove potrete cenare in quella splendida cornice romana che è questa deliziosa piazza di Trastevere.

1 acqua
1 lt di rosso della casa
2 cacio e pepe
2 brasati con patate al forno
1 tiramisù
1 torta di frutta
47,6€ in 2

Indirizzo:
Da Augusto
Piazza de Renzi 15
tel. 5803798
Chiusura: Sabato a pranzo e Domenica tutto il giorno

Voto
bollinoverde-gamberoroscio-small

Published in: on maggio 27, 2009 at 1:20 pm  Lascia un commento  

Mucca Pazza

Uno dei posti dove mi fa sempre piacere tornare, anche se non ci vado molto spesso.
Il servizio è cortese e l’ambiente è molto accogliente; oltre alla sala interna ha anche diversi tavolini all’aperto sotto delle tende, per cui ottimo anche quando inizia la bella stagione e per i fumatori incalliti che non riescono a fare a meno della loro sigaretta tra una portata e l’altra.
La loro specialità (come si evince dal nome) è la carne (ottima carne danese se non erro) sempre accompagnata da abbondante contorno. Ma per chi non ha voglia di carne c’è ampia scelta tra primi, fritti, pizze (anche a portar via), bruschette, verdure grigliate, insalate ….
Anche tra vini e birre si possono trovare delle chicche come per esempio la Birra Menabrea.
Fanno anche la cacio e pepe …. piatto di cui sono un vero estimatore e cultore, piatto semplice che invece troppo spesso viene rovinato da aggiunte di panna, o latte o altro … non l’ho mai presa da loro, ma appena tornerò a mangiare da loro provvederò ad assaggiarla e a riferire se è una cacio e pepe DOC 😉
A prescindere da questo vi consiglio di provarlo; inoltre si trova in una zona che di sera è molto tranquilla… è facile trovare parcheggio e un tavolo libero.

1 acqua
1 lt di vino rosso della casa
1 Patate al forno
1 Bistecca con Lardo di Colonnata con patate al forno
1 Tagliata di pollo con insalata mista
1 Focaccia
1 Tiramisù alla Fragola
1 Grappa in Barrique

54,5 € in 2

Indirizzo:
Mucca Pazza
Via Paolo Veronese 42/44
tel. 065134430

Voto
bollinoverde-gamberoroscio-small

Published in: on maggio 26, 2009 at 2:12 pm  Lascia un commento  

i Torquati

Ieri ho provato questo posto con degli amici, non ci ero mai stato prima (anche se loro sostengono di sì … MAH!!).
L’arredamento è rustico (proprio come piace a me) e il cibo è di ottima qualità; notevole il carpaccio di bufalo affumicato e la mozzarella di bufala calda, inoltre anche la fiorentina presa da uno dei ragazzi era notevole e con un prezzo nella media (35 euro al kg).
Il prezzo pagato non è dei più bassi, ma nemmeno le pietanze che ci sono state servite sono tanto comuni o economiche, per cui diciamo che è stato un prezzo onesto.
Sicuramente è molto interessante il menù fisso che per 35 euro da bis di primi, tagliata di angus, tris di contorni, dolce, vino e caffè.
E un altro punto molto interessante è che è aperto fino a tardi (le 2 di notte) per cui è un’ottima tappa se dovete cenare dopo un teatro o un cinema.

Antipasto misto
(burrata, mozzarella di bufala calda e prosiutto, carpaccio di bufalo affumicato con rughetta e scaglie di parmigiano, focaccia)
Tagliata di Angus con tartufo
Tortino di nutella e cocco
vino rosso
grappa
42€ cadauno

Indirizzo:
i Torquati
via Manlio Torquato 3
tel. 067848385
Chiusura: SEMPRE APERTO fino alle 2:00

Sito WEB

Voto
bollinogiallo-gamberoroscio-small

Published in: on febbraio 1, 2009 at 8:14 pm  Lascia un commento  

al Grottino

L’altro ieri io e Monica siamo andati a Sacrofano (oramai li siamo di casa) e come ogni volta siamo andati da Tonino, ma sembrava ci fosse una festa, con tanto di musica dal vivo e siccome non eravamo in vena di caciara abbiamo deciso di provare questo posto, di cui avevo letot su internet e di cui mi aveva parlato un collega.
Come si può vedere dal menù, anche se erano tutti “assaggini” abbiamo mangiato tantissimo .. per iniziare ci hanno portato antipasto, acqua e vino senza chiederci nulla … a me queste cose molto yeah piacciono, ma posso capire che magari qualcuno potrebbe stranirsi, certo appena entrati il proprietario ci ha chiesto se eravamo mai venuti, quindi forse è il trattamento della “Prima volta” 🙂
Poi sempre il proprietario è venuto a chiederci cosa volevamo, se la pasta o la carne e vedendoci indecisi ci ha detto “se volete vi faccio io una serie di assaggini” e io “va bene, ma niente lepre per favore” … lui “no no assolutamente, il cinghiale?” .. inutile dire che io mi sono illuminato d’immenso dicendo “quello in abbondanza”.
Altra chicca che ci ha divertito è stato a fine cena, ci siamo alzati per una pausa sigaretta (non sono io che fumo ehehe) e in quell’istante arriva il cameriere con i dolci e noi eravamo in piedi con i giacconi e ci fa “ma come, e i dolcetti?” e noi “ah ma facciamo solo pausa sigaretta” e subito si è rassicurato ahahahahah, mica si poneva il problema che potevamo far eil vento … fantastico 🙂
La qualità della cucina è ottima, soprattutto sui primi.

Anche l’ambiente è molto bello con tanto di sala con caminetto acceso, ma caminetto per scaldare l’ambiente, non per cucinare.

Antipasto Misto
(prosciutto e lonza, fagioli all’uccelletto, cavolo fritto, crostino con patè di fegatelli,)
Assaggini di Primi
(2 tagliolini ai funghi porcini, 1 gnocchi al sugo, 1 polenta al sugo, 1 rigatoni alla boscaiola, 1 tagliatelle ai carciofi)
Misto Carne
(3 pezzi di abbacchio, 1 salsiccia grande, 1 spiedino con salsiccette e pollo, stufato di cinghiale)
Contorno
(1 patata sotto la brace, 1 insalata verde condita)
Misto dolci
(Caldarroste, 2 pezzi di crostata fatta in casa, 2 frollini fatit in casa, 2 tozzetti, 2 dolci … non definiti, sembrava tipo pezzi di panettoni, ma più compatta la pasta, bottiglia di romanella rossa)
1 Acqua
1 Vino rosso della casa
1 caffè
1 amaro della casa
70€ in 2

Indirizzo:
al Grottino
Piazza XX Settembre 9
Sacrofano (RM)
tel. 069086263
Chiusura: Mercoledì

Voto

bollino verde

Published in: on dicembre 18, 2008 at 12:13 pm  Lascia un commento  

i Maroncio

Venerdì ho provato questo ristorante consigliatomi da Antonio (un mio collega patito di cibo), prima di tutto per trovarlo non è stato facile, non tanto per la strada (anche se devo dire che il mio gps ce l’ha messa tutta per farmi perdere … grazie garmin .. ehm), più che altro perchè non c’è insegna sulla strada, quindi state attenti,  l’entrata (un cancello buio) è appena prima (o appena dopo, dipende da dove arrivate) il distributore di benzina e non preoccupatevi del fatto che sulla strada non si possa parcheggiare, ci sta il parcheggio interno 🙂

Devo dire un posto davvero confortevole e grande (ma nonostante questo prenotate perchè è sempre pieno) e un servizio efficiente e cortese.

Il cibo era una delizia, le uova strapazzate con il tartufo erano qualcosa di eccezionale, per non parlare della burrata e della ricotta freschissime; anche la pasta era spettacolare (anche se sinceramente la cremina cacio e pepe sembrava troppo cremosa per essere solo pecorino e pepe … mmmm), ma diciamo che gli si perdona senza dubbi, inoltre il piatto era abbondantissimo. Comunque il cameriere ci ha fatto una lista di primi che non finiva più e che veramente sembravano uno meglio dell’altro.
Devo confessare che ho faticato a finire la pasta per quanto abbiamo mangiato, per cui non ho potuto provare la carne: mea culpa. Quindi dovrò ritornare quanto prima.

Il prezzo in effetti non è bassissimo, ma per la qualità del cibo e la bontà è onestissimo.

1 Pane
1 vino rosso

(sangiovese novello)
1 Antipasto misto
(uova strapazzate al tartufo con crostini, mortadella e provola alla griglia, burrata con pomodori pachino e rucola, ricotta con marmellata di castagne e focaccia)
2 spaghetti cacio e pepe
2 dolci

(sbriciolata di millefoglie con crema chantilly e cioccolato)
73,50€ in 2

Indirizzo:

i Maroncio
Via di Vermicino 8
Frascati (rm)
tel. 069408376
www: www.pizzaclubdaimaroncio.it
Chiusura: Mercoledì

Votobollino verde

Published in: on dicembre 15, 2008 at 3:29 pm  Lascia un commento