il Circolo di Scareno

Sono appena tornato da una bella vacanza di qualche giorno in montagna a Verbania a trovare dei cari amici e finalmente sono stato portato in un posto che per me da anni era solo leggenda (nel senso che ne avevo sentito parlare, avevo sentito storie di magnate incredibili e basta), ma finalmente questa leggenda è divenuta realtà e le aspettative non sono state affatto disilluse, come ahime spesso accade; nonostante sia stato portato in questo ristorantino a pranzo e si sa, a pranzo ci si tiene sempre un po’ ….. beh diciamo ci si “tiene”, è meglio mettere le virgolette.

Il posto è piccolino e accogliente, apparentemente un bar con 3 tavolate lunghe (circa ognuna da una decina di persone circa, forse di più). Appena arrivati il proprietario vedendo una faccia nuova (la mia) sorridendo mi indica e dice al mio amico “ah una nuova vittima da iniziare?” … beh mi sono ben difeso … eheheheh

Appena entrati abbiamo visto subito la tavola imbandita, con tutto ciò che sarebbe stato l’antipasto, cipolline, peperoni arrosto, funghi, carpaccio di vitello (credo) macinato, lardo (si scioglieva in bocca), salame e mortadella di fegato (a quanto pare una specialità leggendaria che devo dire mi ha stregato)… mentre mangiavamo tutto innaffiato da buon vino e gustoso pane il mio amico mi indica il tavolo dietro di lui dicendomi “non ti abbuffare, guarda che poi i formaggi devi assaggiarli tutti” … dietro di lui sul tavolo ci saranno state circa 6 o 7 forme di formaggio …
Il pasto però prima di arrivare al momento dei formaggi prosegue con un piatto di gnocchetti con ragu seguito da uno stufato di capriolo con cannella e patate che era la fine del mondo (almeno a me è sembrato di sentire la cannella)…. alla fine sono arrivati quei formaggi (formaggi che potete comunque andare ad acquistare) e confesso che sono riuscito a stento ad assaggiarli tutti ….
Dopo sono arrivati i liquori (tra cui quello alla camomilla che era buonissimo, il genepy, la genziana, liquori al miele, al mirtillo, ai frutti di bosco) che possono essere acquistati e che DEVONO essere acquistati.
Poi sento il mio amico dire “devi portargli il fil di fer” e io pensando al filu ferru sardo ho sperato che mi aiutasse un po a digerire .. invece arriva questo loro “vov” caldo con sopra panna e cannella che era …. wow

Beh non posso dirvi la spesa a quanto ammontava in quanto non ho pagato io, ma vi assicuro che se passate da quelle parti sarebbe un peccato perdere un pasto e una compagnia del genere.
Vi lascio l’indirizzo trovato su un vecchio articolo di gente viaggi del 2008 trovato qui

Indirizzo:
il circolo di Scareno
via alla chiesa 50
28812 Scareno (VB)
tel. 0323 409322
cell. 347 4353189

Voto

Published in: on settembre 9, 2011 at 7:56 pm  Comments (1)  

The URI to TrackBack this entry is: https://gamberoroscio.wordpress.com/2011/09/09/il-circolo-di-scareno/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Confermo ottimo posticino,astenersi solo milanesi con puzza sotto il naso e tarugni


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: